SEMrush

Al via la Rassegna "Suondonato" all'interno di "Fuori Mercato Sonato"



 AL VIA LA RASSEGNA “SUNDONATO”

All’interno del Festival “Fuori Mercato Sonato”

Dal 4 al 21 luglio al Giardino Parker Lennon di Bologna

Dopo il successo di “Pasol” all’Arena Pasolini del Pilastro, prosegue nel mese di luglio con la rassegna “SunDonato” il Festival “Fuori Mercato Sonato”, la proposta del Mercato Sonato a cura dell'Associazione Gentle Freak Bros e Senzaspine, e nell'ambito di Bologna Estate 2019, il cartellone estivo promosso e coordinato dal Comune di Bologna. Diciotto giorni di performance, musica dal vivo, dj set, incontri, attività sportive e laboratori – a ingresso gratuito – che si snodano dal 4 al 21 luglio al Giardino Parker Lennon di Bologna. Una vera e propria festa di quartiere 2.0 – che vede la partecipazione di artisti attivi sulla scena nazionale e internazionale –, animata in uno spazio riciclabile con le scenografie e le decorazioni costruite ad hoc dai giovani architetti ambientali Arco Woodworks.
Si parte giovedì 4 luglio (ore 21) con il sound funk dei Rumba de Bodas, sette sfaccettati strumentisti che spaziano dalla disco music allo ska, dal soul al latin. Venerdì 5 luglio (ore 21) è la volta del cantautore per eccellenza della pizzica contemporanea Eugenio Bennato, garante e divulgatore dello stile popolare, che è riuscito a trasferire la cultura folkloristica del Sud Italia in tutto il mondo. Sabato 6 luglio (ore 20.30) si prosegue con FADI, giovane promessa del cantautorato italiano, dalla vocalità intensa e da un certo gusto per le sonorità elettriche. Non mancano poi le melodie balcaniche del produttore discografico e cantante Shantel – combinate sapientemente con la musica elettronica –, una vera e propria fusione di balkan beats e gypsy-grooves, che domenica 7 luglio (ore 20) verrà anticipata dalle sonorità balcaniche sferzanti degli Zaraf, seppur contaminate da nuove influenze di genere. Dallo stile eclettico è anche la torinese Bandakadabra, un ensemble di nove elementi che annovera numerose collaborazioni – da Roy Paci a Goran Bregovic, da Vinicio Capossela ai Mau Mau e ai Marta sui Tubi – pronto, lunedì 9 luglio (ore 21), a far immergere lo spettatore tra le sonorità delle Big Band anni Trenta e i ritmi delle fanfare balcaniche, con un pizzico di rocksteady, ska e drum and bass, e sempre alla ricerca di arrangiamenti stravaganti e divertenti. Di casa è l’Orchestra Senzaspine, che martedì 10 luglio (ore 20.30) coinvolgerà il pubblico con un “concerto-spettacolo” dove si eseguiranno alcune delle composizioni più celebri tratte dalla tradizione classica sino alle più suggestive colonne sonore del grande cinema. Il finale sarà in pieno stile Senzaspine, con il conduct us per gli spettatori più temerari che avranno voglia di mettersi in gioco e accettare la sfida di salire sul podio a dirigere la compagine orchestrale. Si prosegue con due serate all’insegna della musica hip hop: giovedì 11 luglio (ore 21) lo stile inconfondibile per la perfezione delle metriche e per il tono di voce unico di Kaos One – uno dei precursori dell’hip hop in Italia – si esibirà assieme a Dj Craim, di cui caratteristici sono gli showcase che vanno dalla black music all'elettronica, dal rock al reggae, dalla drum n’ bass al grime; sabato 13 luglio (ore 21) è il turno invece di un trio d’eccezione, nato sui palchi delle jam e musicalmente ibrido: dai testi rap brillanti, ricchi di giochi di parole e doppie chiavi di lettura di Mistaman, alle solide linee di basso e batteria di Roc Beats aka Dj Shocca, sino al sound a metà aggressivo e a metà dolce di Frank Siciliano. Ritmi giamaicani – dalle sonorità fresche, melodiche e persuasive – lunedì 15 luglio con l’ensemble Alla Giamaicana (ore 18) e con The Uppertones (ore 21), il trio formato da Mr. T-Bone (voce e trombone), Phil Cuomo (pianoforte e voci) e Count Ferdi (batteria). Ancora imperniate da influenze balcaniche sono invece le melodie della Kikafessa Fanfare, la brass band franco-italiana che martedì 16 luglio (ore 21) suonerà un concentrato musicale di techno, swing e musica brasiliana. Dalle strade romane e bolognesi a The Voice of Italy 2019, passando per Tu sì que vales, calcheranno il palcoscenico del Giardino Parker Lennon – mercoledì 17 luglio (ore 21) – i MashupLoop, il duo composto da Mannaro (chitarra) e BigSmo (voce) che ha fatto della beatbox una vocazione, guarnita da un sound tipicamente reggae, hiphop e dancehall. Venerdì 19 luglio è la volta dei DUB ENGINE (ore 21), un progetto “elettronico” dove voci, effetti e linee di basso esplodono in un intenso suono psichedelico e che, assieme ai Rise & Shine (ore 18), sono fortemente influenzati dalla roots music e dal dub. Ultima data interamente tutta hip hop sabato 20 luglio (ore 21) con due dei rapper più rappresentativi per la loro carriera più che ventennale ed esponenti di punta di gruppi che hanno fatto la storia della cultura hip hop italiana – quali OTR e Gente Guasta – ESA Dj Skizo (ore 21). Questi pilastri monumentali della musica rap verranno anticipati dal gruppo hip hop tutto bolognese Hard Squat Crew (ore 20.30). La rassegna si chiude domenica 21 luglio (ore 21) con la musica energica della band svedese Faela!, suggestionata da molteplici culture e stili come il jazz, il folk, il latin, il reggae, ma anche la rumba e la cumbia, che contribuiscono tutti alla creazione di un mix esplosivo di rimi tropicali intriganti.
Accanto alla ricca proposta musicale si terranno performance di live painting con gli artisti BBS crew, FLS crew e Moe (giovedì 4 luglio ore 18), organizzata da Graffiti Jam in collaborazione con The Graffiti Bench; laboratori di danze popolari (venerdì 5 luglio ore 18) con la scuola TarantArte; lezioni di capoeira con l’A.s.d. Capoeira Angola Palmares di Bologna e Modena (domenica 7 luglio dalle 18 alle 20) e lezioni di yoga (mercoledì 10 e mercoledì 17 luglio, ore 19) dirette da Alessandro Fattorini – in collaborazione con Yoga Le Vie – e accompagnate da musicisti che eseguiranno improvvisazioni jazz su un tema composto per l'occasione dalla contrabbassista Francesca Alinovi (per informazioni, prenotazioni e per chi voglia partecipare come musicista: 320 5544681).
Fitta anche la programmazione dei laboratori: da quello di scrittura e narrazione a cura dell’attore e regista Andrea Acciai (da lunedì 8 a mercoledì 10 luglio dalle 18.30 alle 20.30) che concluderà, giovedì 11 luglio alle 21, con una performance dei partecipanti, musicata con la collaborazione di Francesco Paolino (per informazioni e iscrizioni: email@andreaacciai.com | 339 2632004); a quello di teatro di figura, a cura di Ariela Maggi di Manimotò (domenica 14 e giovedì 18 luglio dalle ore 18.30 alle 20.30) (per informazioni e iscrizioni, entro il 10 luglio: info@manimoto.com); e ancora il workshop con l’artista Patricia Taide Mariani, che verterà sulle varie tecniche pittoriche, dalla matita al carboncino, passando per la tempera e i pastelli ad olio (da lunedì 15 al giovedì 18 luglio dalle 18 alle 20) (per informazioni e iscrizioni: 389 1877474); e i laboratori musicali dove i partecipanti avranno la possibilità di cimentarsi nella creazione di strofe rap con Esa e alla conoscenza approfondita dello scratch con Dj Skizo (sabato 20 luglio alle ore 18). Tra le attività anche un ciclo di incontri a cura della cooperativa Camilla, in cui si parlerà di sostenibilità e ambiente in molteplici forme: con Leonardo Setti, chimico e animatore del progetto delle Comunità Solari Locali, e Luca Basile, chimico e promotore della campagna “Aria Pesa” (venerdì 12 luglio ore 18); con Betty&Books ed Elisabetta Degli Esposti Merli (martedì 16 luglio ore 18) e con Vincenzo Balzani, professore e coautore del libro Energia per l’astronave terra. L’era delle rinnovabili (giovedì 18 luglio ore 18). Infine si terranno tornei di pallacanestro (sabato 13 luglio ore 17), tchoukball (domenica 14 luglio ore 17) e di calcio a 5 (sabato 20 luglio ore 17) organizzati dall’A. S. D. Il Grinta, promotrice dell’idea che lo sport debba essere solidale, in un'ottica non competitiva e inclusiva del gioco (per informazioni e iscrizioni ai tornei sportivi scrivere a: asd.ilgrinta@gmail.com).
Durante gli spettacoli il pubblico potrà gustare la stuzzicante offerta culinaria, selezionata per accontentare tutti i palati: dagli squisiti prodotti tipici siciliani di Vini E Sapuri e abbruzzesi di Radici, alla cucina caliente latina dello chef Marcelo di Madre Tierra; dal freschissimo pesce di Banco32 al cibo vegetariano e vegano di Karma Delice, pronto a soddisfare appieno il cliente più esigente con gusti ricercati, più sostenibili e pasti cruelty free.
La rassegna “SunDonato” è resa possibile grazie a Radici, Orchestra Senzaspine, Arci Bologna, Associazione Around, Associazione Q.B., Gentle Freak Bros.

Commenti