A TRIBUTE TO PATTY WATERS con Angela Baraldi, Lydia Lunch e Gianni Maroccolo


ANGELA BARALDI, LYDIA LUNCH, GIANNI MAROCCOLO
A TRIBUTE TO PATTY WATERS

Patty Waters Sings, pubblicato nel 1966 dalla ESP Disk, svelò al mondo il talento della cantante dello Iowa, capace di interpretare il free jazz con vocalizzi che hanno anticipato di quasi 15 anni gli esperimenti sonori di artiste come Diamanda Galas.

Gennaio 2020. Esce in formato Lp/Cd/Digital su Contempo Records un tributo a questa artista immensa realizzato da Angela Baraldi, Lydia Lunch e Gianni Maroccolo (in rigoroso ordine alfabetico)

Lydia si cimenta con la classicissima versione di Patty del brano “Black Is The Color Of My True Love’s Hair”, pietra miliare del free jazz vocale, 15 minuti di delirio sonico, mentre Angela interpreta una “expanded version” di quasi 14 minuti di “Moon, Don’t Come Up Tonight”. Entrambi i brani rielaborati e suonati da Gianni Maroccoloche oltre alle musiche curerà la produzione artistica del progetto.

Fine Ottobre 2019. Del tributo a Patty Waters verrà pubblicata in anteprima un’edizione limitata in vinile. 99 copie numerate a mano con artwork esclusivo realizzato da Claudio Capecchi, autore dell’artwork di Nulla E’ Andato Perso. Allegato a questa edizione, acquistabile esclusivamente tramite il mailorder Contempo e non distribuita nei negozi, un 7” con una cover di “Why Can’t I Come To You” cantata insieme da Lydia ed Angela, con linea melodica riscritta da Lydia e musiche riarrangiate, suonate e prodotte, come gli atri brani, da Gianni Maroccolo.
Il brano NON sarà inserito nella versione “regolare” del disco, né sarà distribuito in formato digitale. Resterà esclusivo per chi acquisterà l’edizione limitata.


Costa 90 euro spese di spedizione incluse, e per ordinarlo basta inviare il pagamento a mezzo paypal all’indirizzo: mailorder@contemporecords.it.
Per informazioni la casella è la stessa: mailorder@contemporecords.it

Lydia Lunch Photo © Tom Garretson
Gianni Maroccolo Photo © Antonio Viscido

Angela Baraldi Photo © angelabaraldi.it


Commenti