Ilaria Pilar Patassini "Luna in Ariete" dal 27 settembre



ESCE VENERDÌ 27 SETTEMBRE

“LUNA IN ARIETE”

IL NUOVO DISCO DI INEDITI DI

ILARIA PILAR PATASSINI

(Esordisco / distr. Audioglobe / Believe)

ANNUNCIATE LE PRIME DATE DEGLI SHOWCASE DI PRESENTAZIONE
(calendario in aggiornamento)

03 ottobre – Viterbo - Sala Rossellini, Biblioteca Consorziale ore 17.30
04 ottobre – Roma - La Feltrinelli, Via Appia ore 18.00 
11 ottobre – Nuoro - Caffè Tettamanzi ore 21.00
12 ottobre – Macomer (NU) - Libreria Emmepi ore 19.00 
18 ottobre – Cagliari - Libreria Ubik ore 19.00 
19 ottobre – Alghero - Libreria Cyrano ore 20.30 
22 ottobre – Sassari - Libreria Koinè ore 18.00

Esce venerdì 27 settembre “LUNA IN ARIETE”, il nuovo disco di ILARIA PILAR PATASSINI.
L'album, registrato in presa diretta in tre session live durante la gravidanza della cantante, vede la produzione artistica firmata dalla stessa autrice e da Federico Ferrandina, chitarrista e arrangiatore.

“Luna in Ariete” è il quarto album di inediti di Ilaria Pilar Patassini. A distanza di quattro anni dalla pubblicazione dell'ultimo disco, la cantante mette un punto e a capo e torna mettendo in luce la sua natura autoriale, con brani che vedono al centro una vocalità più asciutta, la parola e un suono narrante, crepuscolare e nudo. 

La genitorialità è da sempre motivo di ispirazione per ogni artista che si trovi a passarci attraverso. Nel caso di Ilaria Pilar Patassini la maternità è arrivata quando già la registrazione dell'album era stata pianificata, la cantautrice ha deciso quindi di mettere la gravidanza all'interno del disco quale fil rouge di un percorso visivo che rende parte del progetto dell'album un vero e proprio concept. 

La liricità è intima e tagliente, danzante e assertiva. Gli arrangiamenti vengono caratterizzati dalla presenza di tre fiati (corno, flicorno e trombone) e da echi di musica antica che si sposano alla canzone. I testi raccontano la dualità, la sospensione e le doppie identità come condizioni naturali di chi crea (“A metà”), l’acqua cheta dell’attesa (“Dorme la luce di ottobre”), la vocazione del ritorno e la maturità come acquisizione di giovinezza (“Eccomi” e “Luna in Ariete”), l’amore (“Nessun tempo si perde”), la maternità (“Il suono che fa l'Universo”), l'Italia e l'attualità (“La parte giusta del mondo” e “Alla Riscossa”).

L’album è stato anticipato dall’uscita del singolo “A metà” e dal secondo estratto “Il suono che fa l’Universo” il cui videoclip è stato girato in parte nella splendida Grotta del Nettuno di Alghero.



Link al videoclip del brano “A metà”: https://www.youtube.com/watch?v=fB9lY24RA7Q



Link al videoclip del brano “Il suono che fa l’Universo”: 



Tracklist “Luna in Ariete”
1. Dorme la luce di ottobre (3.17) 
2. A metà (3.36) 
3. Eccomi (5.14) 
4. Pagine già viste (4.07) 
5. Nessun tempo si perde (5.03)
6. Alla Riscossa (3.47)
7. Il suono che fa l'universo (5.12)
8. La parte giusta del mondo (4.01)
9. Luna in Ariete (4.51) 

Etichetta Esordisco
Edizioni | Esordisco 
Distribuzione | Audioglobe 
Distribuzione Digitale | Believe 
Ufficio stampa e Promozione| Big Time – pressoff@bigtimeweb.it
Assistenza Legale | Dike Legal 

CREDITI ALBUM “LUNA IN ARIETE”

Testi | Ilaria Patassini 
Musica | Ilaria Patassini e Federico Ferrandina (eccetto per "Il Suono che fa l'universo" musica di Ilaria Patassini) 
Arrangiamenti | Federico Ferrandina (1,2,3) ; Ilaria Patassini e Vincenzo de Filippo (4,5,6,7,8,9) 
Produzione artistica | Ilaria Patassini e Federico Ferrandina 
Produzione esecutiva | Acquaria Produzioni 

Registrazioni in presa diretta | Tommaso Cancellieri per Abbey Rocchi Studio (Roma) 
Assistente alla registrazione | Daniele Zazza 
Editing | Pasquale Citera, Home Studio (Roma) 
Missaggio | Gianluca Siscaro, Music Village Institute (Roma)
Mastering | Federico Pelle, Basement Studio (Vicenza) 

Fotografie | Paolo Soriani "Soriansky" 
Grafica e artwork | Sebastian Comelli 
Ideazione della cover | Silvia Giambrone 
Intervento grafico sulla cover | Laura Capriglia 

HANNO SUONATO NEL DISCO:
Ilaria Pilar Patassini - voce (e cori su 8)
Federico Ferrandina - chitarra classica (1,3), chitarra elettrica (2) cori (1)
Antonio Ragosta - chitarra acustica (4), chitarra classica (5,7,9) e elettrica (6, 8)
Vincenzo de Filippo - trombone (1,2,3,4,5,6,8,9)
Angelo Olivieri - tromba (1,2,3,5,6
Lorenzo del Sorbo - corno (4, 5, 6, 8, 9)
Fabrizia Pandimiglio - violoncello (4,5)
Angelo Maria Santisi - violoncello (7,8,9) e cori (8)
Andrea Colella - contrabbasso (2,3,5,6,7,8,9) e basso elettrico (1,4)
Alessandro Marzi - batteria (1,2,3,4,5,6,8,9), chitarra classica (7) e cori (8)
Clio d’Alessandris - cori (2,3,4,5,8)
Sara Franceschini - cori (8)
Teresa Matrone - cori (8)
Ecografo - (ultra)suono (7) 


NOTE DELL'AUTRICE 

3 session di registrazione a distanza di un mese l'una dall'altra; 3 momenti centrali della gravidanza (quinto, sesto e settimo mese); 3 canzoni per ogni session (registrate in ordine di tracklist); 9 le tracce, come i mesi di attesa; 3 rose rosse in più per ogni brano fino ad arrivare però non a 27, ma a 28, come il ciclo lunare e quello mestruale; 3 anni di lavoro e infine sempre 3, come le braccia dell'elica. Nella scuola Pitagorica il 3 viene considerato numero perfetto perché sintesi del pari (2) e del dispari (1) e in quasi tutte le religioni si trova la presenza di una triade. Il 3 è il numero che fa riferimento al potere ma anche alla conoscenza. Tre sono anche i parametri di altezza, larghezza e profondità che definiscono lo spazio. Il giorno di uscita del disco è il 27.09.2019, che è arrivato per caso, ma comunque sommandone i singoli numeri dà 3 come risultato finale. Le registrazioni sono state fatte rigorosamente in presa diretta, tutti in una stanza, niente preproduzione, niente "clic" nella cuffia della ritmica, niente protezione ma rumori, carne, respiri, materia, la musica com'è. 
Considero questo lavoro una vera e propria performance. Grazie a tutti quelli che, con molta pazienza, hanno assecondato le mie strambe visioni. 

Ilaria Pilar Patassini

Commenti