SEMrush

Nico Sambo "Passa tutti i giorni di qui" il video


Passa tutti i giorni di qui

Online il videoclip del primo singolo estratto 
dal disco di Nico Sambo


CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEOCLIP

‘Passa tutti i giorni di qui’ è il primo singolo estratto dal nuovo disco di Nico Sambo “Cose lette e non lette”, uscito l’11 ottobre per la Cappuccino Records. 


“La battigia si rimbocca le coperte con la marea”. Il moto ondoso e ripetitivo del mare sulla battigia descritto nella prima strofa è un’allegoria che viene accostata all’immagine chiave della seconda strofa: ci sono due amici, probabilmente in un bar, stanno seduti, bevono, parlano e guardano passare le persone a passeggio; da lì passa tutti i giorni una donna, come l’acqua che bagna la battigia e poi se ne va.
Il suono del pezzo è basato su chitarre sature nelle strofe e fuzz nei ritornelli. 


Il videoclip, realizzato da Marco e Paolo Bruciati, è costruito intorno alla parola “passare” e sullo schermo, diviso in due parti, “passano” le immagini dei piedi dei due protagonisti, un uomo e una donna, che non vedremo mai a figura intera, cosicché sono quei piedi i veri protagonisti. 
Mentre l’atmosfera del brano è quella di “un’attesa”, l’attesa di veder passare una donna, il videoclip si basa invece sulla sua antitesi, ovvero il movimento, e sulla negazione dell’attesa. L’evoluzione del soggetto della clip si colloca infine all’interno delle tematiche dell’album “Cose lette e non lette”, che ritrae situazioni sfocate, dubbi ed equivoci. 
Cose lette e non lette’ verrà presentato live sabato 9 novembre al The Cage di Livorno. A breve saranno annunciate le altre date del tour.



CREDITS

Videoclip
Scritto e diretto da Marco e Paolo Bruciati
Con Luca Lupi e Anna Nuzzi

Passa tutti i giorni di qui
Testo e musica di Nico Sambo e Davide Morelli
Prodotto da Nicola Fantozzi e Nico Sambo
Nico Sambo: voce, chitarra elettrica
Antonio Bardi: chitarra elettrica
Alessandro Quaglierini: basso
Federico Melosi: batteria
Valerio Ianitto: sintetizzatore

La batteria, il basso e la chitarra ritmica sono stati registrati in presa diretta da Nicola Fantozzi con l'aiuto di Angelo Paracchini presso Rivolte di Sopra, Colognole (LI), altre chitarre sono state registrate all'Overstudio di Cento (FE) da Nicola Fantozzi, il resto allo studio Pam di Livorno da Nico Sambo.

Mix: Nicola Fantozzi
Mastering: Giovanni Versari


TESTO
Passa tutti i giorni di qui

La battigia si rimbocca le coperte con la marea
che fa uno scherzo
il mare si ritrae
la sabbia si scopre
e così via
la battigia si rimbocca le coperte
e così via
e così via

Vedi che in sé per sé c’è da attendere
si muove una distrazione lateralmente
compreso quello che c’è da prendere
l’evento che seguita accidentalmente

«I tuoi piani quali sono?»
«Passa tutti i giorni di qui»
«E se non passa?»
«Passa tutti i giorni di qui»
«Ma com’è fatta?»
«È alta e castana elegante e passa tutti i giorni di qui, di qui, così»

Mi pare che in sé per sé ci sia da attendere
si muove una distrazione lateralmente
compreso quello che c’è da prendere
l’evento che seguita accidentalmente.

  
BIOGRAFIA
NICO SAMBO 
Nico Sambo è un musicista livornese che spazia dall’elettronica al cantautorato. Pubblica il primo album di elettronica strumentale nel 2011 – “Sofà Elettrico” (Snowdonia) – e nello stesso anno, a distanza di pochi mesi, rilascia il secondo – “Suspended” (Electric Fantastic Sound) – caratterizzato ancora da sonorità sintetiche ma che stavolta vede l’introduzione del cantato in lingua inglese. La sperimentazione prosegue e nel 2014 pubblica il suo primo album in Italiano – “Argonauta” (Cappuccino Records). Suona chitarre elettriche, sintetizzatori, basso e organo e cura fin qui la produzione artistica e le registrazioni. Nel 2016, Nicola Fantozzi diventa il produttore artistico e il risultato è “Ognisogno” (Cappuccino Records), dove Nico Sambo si avvicina al cantautorato costruendo interamente i brani intorno al pianoforte.
“Cose lette e non lette” è il nuovo album, ancora prodotto da Nicola Fantozzi. Qui si riprende l’uso dell’elettronica inserendola tra chitarre acide e testi allucinati.
Dal vivo è accompagnato da anni da un gruppo di musicisti con i quali ha registrato i suoi dischi.

Segui Nico Sambo
  
MARCO BRUCIATI E PAOLO BRUCIATI
Marco Bruciati, Paolo Bruciati, fratelli, nove anni di distanza. Iniziano a girare e produrre video nel 2005 all'interno di movimenti per gli spazi sociali. Parallelamente all'impegno politico cominciano ad occuparsi anche di videoclip musicali. Tra le varie influenze, la loro poetica visiva trae ispirazione dai grandi registi del neorealismo italiano e della nouvelle vague. Hanno realizzato videoclip per lo stesso Nico Sambo, per i Virginiana Miller, i Bad Love Experience, Bimbo e molti altri.

Commenti