SEMrush

Telestar "Molto più semplice" il video

                                                               Foto di Lorenzo Stefanini

"Molto Più Semplice"
Il NUOVO VIDEO disponibile da oggi

Ascolta "Molto Più Semplice" su SPOTIFY

GUARDA IL VIDEO SU YOUTUBE



Foto: Francesco Taviani
Montaggio-artwork: Edoardo Gherardini 


"Molto più semplice" è il nuovo video di Telestar disponibile da oggi 9 ottobre su YouTube. Il singolo è invece disponibile dal 4 ottobre su Spotify e tutte le principali piattaforme streaming per Vetrodischi.

Telestar è un progetto nato nel 2008 nel profondo della Toscana, la loro musica è la sintesi perfetta tra la New Wave e la tradizione cantautore italiana. Dopo la pubblicazione di due album "Telestar" (2012) e "Così Vicini Così Lontani" (2015) sulla fine del 2018 pubblica i singoli "Quanto sei bella", "A vita nuova" e "Qualcosa è cambiato".

Il nuovo singolo “Molto più semplice” anticipa un terzo album a cui il gruppo ha lavorato in studio assieme al produttore Matteo Cantaluppi. Caratterizzato da un testo sincero, che racconta diversi momenti della vita tramite l’utilizzo di immagini evocative, il brano mostra subito la sua ricercatezza a livello compositivo. Delicato ed efficace già a un primo ascolto, il singolo trova la sua chiave di lettura nella commistione di diversi elementi, una struttura pop trascinante e una matrice cantautoriale che arrivano dritte al cuore dell’ascoltatore. Con l'attitudine del cantautore, Telestar ha deciso di dare più importanza alle parole del brano, proponendo così un video con i sottotitoli con lo scopo di mettere in risalto il messaggio contenuto all'interno del brano.

C’è un momento nella propria esistenza in cui maturiamo che la solitudine non è la soluzione alla vita di tutti i giorni. Molto Più Semplice descrive questo come una fitta nel petto”.

Molto più semplice” è stata scritta da Edoardo BociniRemo Morchi e Marco Tesi. La produzione e il mix sono a cura di Matteo Cantaluppi presso il Mono Studio, mentre il master è a cura di Giovanni Versari presso La Maestà Studio. Il progetto grafico è a cura di Edoardo Gherardini.




Commenti