SEMrush

Stefano Rachini "Where the spirit” dal 15 novembre


STEFANO RACHINI
 IL 15 NOVEMBRE ESCE

WHERE THE SPIRIT


Da venerdì 15 novembre sarà disponibile in digital dowload e in streaming “Where the spirit” (Zenith SR), il nuovo disco di Stefano Rachini. Il lavoro, dieci brani strumentali per pianoforte, archi e orchestra. Cinque tracce sono state completamente improvvisate durante le registrazioni. “Where the spirit” coniuga la parte improvvisata con una compositiva di carattere ambient e classico contemporaneo, arricchita dall’utilizzo di sovraincisioni orchestrali, e rappresenta la ricerca di quel luogo che è allo stesso tempo ovunque e da nessuna parte, lo Spirito.


«Con l’album “Where the Spirit” ho cercato di ampliare l’esperienza della mia prima produzione, il disco “Reflections” del 2017 – racconta Stefano Rachini – Racconto il percorso di vita, un percorso che avviene fisicamente nelle strade che percorriamo tutti i giorni, con le nostre scelte, ma anche interiormente con le emozioni e spiritualmente con la graduale presa di coscienza esistenziale. Parlando di me non penso sia così importante definire chi sono. Diamo di solito troppa importanza alla nostra identità. Come ha scritto una volta Herbie Hancock, uno dei musicisti a cui mi inspiro, forse quello che più stimo sia dal punto di vista musicale che umano: “La vita non riguarda il trovare le tue limitazioni, riguarda il trovare il tuo lato infinito.”


Ecco la tracklist di “Where the Spirit”

Another road to take
Lightly so
In the brain (improvvisazione)
Faith or fate
Where the Spirit
Wonder (improvvisazione)
Now and forever
Revelation (improvvisazione)
At the end of the road
Lonely soul (improvvisazione)


“Where the Spirit” è stato composto da Stefano Rachini. Registrazione, mix e master presso Officina Sonora del Bigallo (Bagni a Ripoli, Firenze). Arrangiamenti di archi e orchestra inseriti in digitale, ad esclusione di “Another road to take”“Now and forever” e “At the end of the road”, curati da Michiel MensinghHanno suonato: Stefano Rachini (pianoforte).





Commenti