SEMrush

The War of the Worlds (T+E/BBC One) VS War of the Worlds (Canal+/Fox)


The War of the Worlds (T+E/BBC One) VS War of the Worlds (Canal+/Fox)




“Certamente, se non abbiamo appreso nient'altro, questa guerra ci ha insegnato la pietà per quelle creature irragionevoli che subiscono il nostro dominio”

Che gli alieni siano da sempre un argomento affascinante lo si evince da tutte le serie televisive, gli show, i film cinematografici e le saghe letterarie dedicate ai misteriosi dirimpettai del pianeta Terra. Qui però si è un po’ valicato il limite perché nel giro di un mese sono stati tirati fuori dal cilindro ben due serie televisive dedicate al romanzo cult di H.G. Wells “War of the Worlds”, in italiano “La Guerra dei Mondi”, celebre romanzo del 1897 diventato famosissimo soprattutto per gli amanti del genere fantasy. Fondamentalmente, con i dovuti rifacimenti di sorta, cambi di nome dei personaggi e quant’altro, la trama è la medesima: mentre un gruppo di persone vivono la loro vita tranquillamente, una pioggia di meteoriti piomba sulla terra portando con sé dei nuovi esseri viventi che vogliono invadere il nostro pianeta.




Parte da qui il romanzo di Wells e partono giustamente anche dal medesimo punto narrativo le due serie televisive ad esso dedicate. La prima, divisa in tre puntate da 60 minuti ciascuna è creata dalla collaborazione tra Canada e Gran Bretagna, rispettivamente da T+E e da BBC, prodotta da Mammoth Screen (“Poldark”, “Victoria”) e sceneggiata da Peter Harness, si racconta la storia di George (Rafe Spall) e Amy (Eleanor Tomlinson); dall’altro lato invece ritroviamo uno show, in otto episodi, a metà tra Francia e Stati Uniti, per StudioCanal e Fox, con la scrittura di Howard Overman (“Atlantis”) e prodotto da Gilles Coulier e Richard Clark, che hanno deciso di ambientare la famosa trama ai giorni nostri, in una Europa odierna, un po’ come fece Steven Spielberg nell’omonimo film del 2005. E qui i protagonisti principali sono Gabriel Byrne, Lea Drucker e Elizabeth McGovern. Mettendo le due serie a confronto non possiamo non notare la prima inequivocabile differenza che sta proprio nel voler da un lato mettere in scena un rifacimento vero e proprio del libro, chiamando i personaggi con il loro nome originario ed ambientandolo in un’Inghilterra di oltre cento anni fa, di contro la scelta di trasportare la serie in chiave moderna da parte di Fox e Canal+ vuole essere un chiaro segnale di distacco dal libro, ma anche un modo per dare modernità ad una trama che appare forse un po’ stantia se raccontata con il piglio di fine ‘800. A parte questo però le due serie hanno una bella sceneggiatura, due reparti attoriali interessanti ed una narrazione abbastanza veloce, ma non si può non notare che gli otto episodi della serie francese e statunitense si seguono con più piacere rispetto ai tre della serie canadese/inglese.




La prima, tra l’altro, è una serie più corale, più “originale” perché sfrutta la trasposizione temporale raccontandoci fatti di cronaca molto vicini ai nostri tempi, come la situazione catastrofica, gestita in maniera pessima, dei migranti in Europa, una serie ricca di colpi di scena e misteri. “The War of the Worlds”, con questa “the” che sembra cambiare tutto, invece, risulta alla resa dei conti una serie a prima vista sicuramente più “legata” al libro, ma per questo rimane in qualche modo un po’ vittima di esso e forse sempre per il medesimo motivo Harness si trova “costretto” ad aggiungere nuove “parti”, estranee al romanzo, forse per modernizzare un po’ una trama che come dicevamo risulta un po’ “vecchia”, ma lo fa mettendo in risalto più la parte romantica e romanzata che quella fantasy e mistery, producendo un effetto da romanzo rosa che si estranea notevolmente da quello che era il romanzo originale. Mettendoli a confronto sotto ogni punto di vista quindi, la serie Canal+/Fox risulta più godibile e accattivante e potrebbe anche avere un seguito, a differenza dello show targato BBC e T+E che invece è stato presentato come serie evento con un inizio e una fine ben definita. In Italia “The War of the Worlds” va in onda su LaEffe, mentre “War of the Worlds” va in onda su Fox Italia.

Commenti