THINKABOUTIT "I Fly High - Live Session" il video

THINKABOUTIT
"I Fly High - Live Session"
Il NUVO VIDEO disponibile da oggi

Ascolta "I Fly High" su SPOTIFY 

GUARDA IL VIDEO SU YOUTUBE


Regia di Nico Quaranta

  

È disponibile da oggi 10 dicembre su YouTube la live session di “I Fly High”, il nuovo singolo di THINKABOUTITdisponibile dal 29 novembre su Spotify e tutte le piattaforme streaming per Totally Imported by Artist First.

Il collettivo THINKABOUTIT nasce a Bari nel 2013 manifestando dall’inizio un forte interesse nei confronti della musica Black e del Modern Jazz. Nel 2014 producono e pubblicano il loro primo EP dal titolo “Sulle Grate”, affrontando un percorso di promozione regionale e nazionale da indipendenti. Nel 2016 pubblicano per l’etichetta discografica Playbrown Group il loro primo disco dal titolo “In Secondo Piano” distribuito da I.R.D.. Il lavoro riscuote subito un grande interesse da parte della critica: tale interesse porta il collettivo a promuovere il disco in tour dal 2016 al 2017 prendendo parte a più di 40 concerti live in tutta Italia. Il 20 settembre è uscito l'ultimo singolo "Arturo Gatti", brano che dimostra le grandi doti di scrittura e composizione del collettivo.

“I Fly High” è la storia di un ragazzo del sud che, tentando assiduamente di prendere le distanze da tutti quei contesti che non fanno altro che guardare ai beni materiale, si butta a capofitto nella realizzazione di un sogno, il suo progetto musicale.
La live session si apre con una sequenza ritmica di suoni che creano una texture sonora presente in tutto il brano. A questo sfondo si aggiungo gli strumenti armonici, l'elemento vocale e la darbuka, strumento che rimarca il colore mediterraneo del brano, messo in contrapposizione con la tradizione urban del rap d’oltreoceano. Il video racconta un crescendo costante che si apre su una prima sospensione vocale. Ancora una volta la tematica del brano descrive la corsa del protagonista che finisce su una piccola pausa prima che arrivi il suo momento. Dopo l’apertura vocale il video cade in un drop post-rock dalle sfumature acide e aggressive, a metà strada tra la Trap e il Crossover, prima di terminare su una coda finale dalle dinamiche leggere, in contrasto col momento precedente. 

La Live Session di “I Fly High” è girata all’interno delle Cantine Polvanera, situate tra Gioia Del Colle e Acquaviva Delle Fonti, in provincia di Bari. La cantina insolita e caratteristica, è scavata per otto metri nella roccia calcarea. È stata scelta questa location in quanto rappresenta una parte molto importante e storica della Puglia, quella che descrive meglio l’immaginario dell’entro terra, caratterizzato da una forte tradizione popolare nei padri contadini. I colori che descrivono il brano, dalle sfumature etniche, mediterranee e al tempo stesso urban, sono molto scuri e sono in linea con quelli realizzati nel video.
Il senso del brano rimarca la tematica della rivalsa sociale. Sottolinea il credere nei propri sogni e riuscire a farcela con spirito combattivo, facendo forza sulla determinazione, sul sacrificio, sulla fame e sulla speranza che un giorno tutto darà dei risultati. Rappresenta una serie di circostanze che tengono viva una persona rispetto a chi invece ha la vita in discesa, piena di comodità e beni materiali, e che in fondo, non vive mai. I nostri nonni hanno lavorato la terra per tutta la loro vita riuscendo a realizzare i loro sogni grazie ai loro sacrifici. Rimarcare questo concetto in un posto che caratterizzasse il loro legame ci sembrava la scelta più giusta.

Il brano è stato scritto da THINKABOUTIT e prodotto da Claudio La Rocca, Stefano De Vivo e Vincenzo Guerra. La registrazione della live session è a cura di Francesco Castrovilli e Gianluca Bizoca (Capillare Factory Studios), mentre il mix e il master sono stati realizzati da Alex Grasso presso il 4walls Studios. La regia è a cura di Nico Quaranta.

Commenti