Trent’anni di Dylan Dog al Festival e Fiera del fumetto "Le Strade del Paesaggio"


Si arricchisce, giorno dopo giorno, il cartellone che animerà la X edizione del Festival e Fiera del fumetto Le Strade del Paesaggio, in programma dal 23 settembre al 9 ottobre nella splendida cornice del centro storico di CosenzaMostre, cosplay, incontri, spazio games e area fiera.
Una formula vincente che amplia notevolmente quest’anno la sua offerta, per festeggiare il traguardo dei primi dieci anni di vita.
All’interno dell’Area Incontri, domenica 25 settembre a partire dalle ore 12:00, in collaborazione conSergio Bonelli Editore e il fan club ufficiale dei Dylandogfili, un incontro imperdibile dedicato ai trent’anni di Dylan Dog che vedrà protagonisti due disegnatori di punta della serie creata da Tiziano Sclavi: Bruno Brindisi e Luca Raimondo
L’indagatore dell’incubo, torna dunque nella città dei Bruzi, per celebrare tre decenni di vita editoriale, ripercorrendo grazie alla presenza di due importantissimi disegnatori di questo amato personaggio la lunga vita di Dylan Dog, gli anni e le avventure trascorse ma soprattutto la narrazione di quello che succederà nel prossimo futuro.
Un’occasione imperdibile, per celebrare un’icona del fumetto di tutti i tempi e le sue incredibili storie fra “amore e morte”, che hanno attraversato anche Cosenza con l’albo speciale “ Un amore mostruoso a Cosenza “, ambientato proprio nella città dei Bruzi. Un numero, diventato subito di culto per tutti gli appassionati della serie e non solo.

L’incontro che si terrà nel primo fine settimana del Festival, sarà solo uno degli appuntamenti da annotare in calendario dell’AREA EDITORI E INCONTRI che animerà il Teatro “A.Rendano “ di Cosenza, con la presenza delle più importanti realtà di settore e tantissimi ospiti che presenteranno, nel corso del Festival, alcune fra le loro più recenti pubblicazioni.

In occasione dell’importante traguardo dei primi dieci anni di vita inoltre, il Festival amplia l’offerta per le migliaia di appassionati con l’allestimento di un’area fiera del fumetto. Un vero e proprio villaggio del festival, con epico richiamo denominato Terra di MezzoUn luogo che sarà popolato da legionari, arcieri, gladiatori, guerrieri, elfi e soldati di età Romana. Li vedremo marciare e combattere, impegnati in faticosi esercizi e duelli all’ultimo sangue. Attorno a loro ci saranno accampamenti dove si svolgeranno attività quotidiane di altre epoche storiche e la possibilità di vedere armi, scudi e armature in mostra. Saranno realizzati giochi di ruolo live, un’area per i bambini, uno spazio per le esibizioni live di cosplayer, musicisti, dj, bande musicali e varie performance artistiche. Il tutto sarà accompagnato dalla presenza di stand enogastronomici, di artigiani, di gadget, di associazioni e commercianti connessi al mondo del fumetto e dei cartoni animati.
Ad inaugurare il Festival sarà Gilbert Shelton, “padre “ dei Freak Brothers, capolavoro del fumetto umoristico underground americano degli anni ’60, a cui sarà dedicata un’ampia mostra, in programma fino al 9 ottobre. Oltre 50 opere originali, comporranno un affresco unico di racconto, di quella che è considerata una vera e propria pietra miliare del fumetto alternativo di tutti i tempi.
Ma non finisce qui.

Tante saranno le MOSTRE, allestite come da tradizione all’interno del Museo del Fumetto chesaranno visitabili dal 23 settembre al 9 ottobre. Una delle più importanti esposizioni, dal titoloMatite Digitali, sarà dedicata ai principali webcomic, fra cui Simone Albrigi aka SIO, i paperi diGiulio “Batawp” RincioneStefano Conte The SparkerTuono PettinatoCalanda degli Spiritie infine Simple&Madama e Amori Sfigati , le cui autrici, Lorenza Di Sepio e Chiara Rapaccini, saranno presenti all’apertura.In programma anche La vita segreta dei supereroi, di HRJOE, una mostra che rappresenta un’assoluta anteprima europea per l’artista indonesiano, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo per le sue particolari rielaborazioni in cui mette in pose strambe e insolite gli eroi più famosi dei fumetti.Il Museo si pregerà poi delle opere di AMÉLIE FLÉCHAIS,autrice francese di grandissimo talento. In mostra le illustrazioni di Lupetto Rosso, testo edito da Tenuè edizioni, con cui si è aggiudicata il premio per il Miglior libro d’illustrazioneal Festival di Solliès-Ville 2015.
Spazio anche alla fantascienza con una retrospettiva dedicata a Nathan Never, uno dei più importanti personaggi della Sergio Bonelli Editore, ideato da Michele Medda, Antonio Serra e Bepi Vigna che festeggia, anche qui a Cosenza, il traguardo editoriale dei 25 anni.
Nel primo week end della fiera, nei giorni 23, 24, 25 settembre, sarà attivo lo SPAZIO GAMES,all’interno del MAM, che ospiterà oltre 50 postazioni di giocodove sarà possibile affrontare torneidi retrogames, pcgames e testare nuovi giochi su PS4 e consolle di ultima generazione. All’interno dell’area, inoltre, sarà possibile visitare una mostra di action figures, preziosi modellini in scala dei personaggi del fumetto e dell’animazione e scoprire novità dal mondo dei videogiochi con due popolari youtuber di settore: Player Inside.
In programma anche la seconda edizione del Premio Andrea Pazienza, con una giuria d’eccezione :Giovanni Ferrara in rappresentanza della casa editrice Fandango, il fumettista e anima musicale dei Tre Allegri Ragazzi Morti Davide Toffolo, il giornalista nonchè massimo esperto di fumetti Luca Raffaelli, il maestro Angelo Stano, creatore grafico di Dylan Dog e il premio oscar per l’animazione Alessandro Rak che sceglieranno i vincitori di questa edizione.

Il Festival Le Strade del Paesaggio è un evento promosso da Cluster Società Cooperativa.

Commenti