Gomma - Toska



I Gomma esordiscono con Toska, nove brani, poco più di una ventina di minuti appena che bastano però a convincere della validità del progetto della band di Caserta. Un mood cinematografico e letterario reso musicalmente da vere e proprie istantanee, taglienti, sinuose e potenti a cercare di render manifesto "il male dell'anima" che spesso non ha motivi reali. L'album si apre con lo sguardo disincantato di "Alice scopre": evocativo e sospeso con la tensione che cresce prima dell'esplosione di chitarre elettriche finale: "Alice scopre che un foglio è un mare e che le onde non sono parole, scopre che la plastica si chiama ricordo, ha imparato che entrambi non si decompongono" e si continua con la variegata nell'arrangiamento "Aprile": immersa tra nostalgia, rabbia e urgenza punk: "nella foto sulla scrivania ci siamo ancora io e te, ma tu non sei andato a prenderti un caffè, no non sei andato a correre, sei solo andato scappato via da me, ti prego torna a prendermi". "Le Scarpe di Beethoven": è giocata sui contrasti, con una sezione ritmica d'assalto e le chitarre a farsi sentire negli stacchi e passaggi più intimi: "i nuovi inizi mi si stringono addosso come lacci delle scarpe, li allontano ma ritornano sempre". Arriviamo al primo singolo estratto "Gli elefanti": ipnotica e suggestiva, di sicuro impatto:"Si è da soli fin da bambini, facciamo come gli elefanti, che si nascondono quando sono felici" per proseguire con "Vicolo Spino": un mix di potenza ed eleganza: "io lo so che hai paura del buio e ti stringo, ma in realtà lo faccio per me". E' il turno dell'evocativa e amara "Arrendersi":"scambiare i rapporti per cronaca nera" che precede la titletrack "Toska":col suo dipanarsi avvolgente e "dolente": "non voglio più sentirmi come quel giorno che stavamo al mare, sulla riva ad aspettare che le onde ci arrivassero alle caviglie". "Alessandro": è un brano punk che può contare su un ottimo lavoro chitarristico, è il secondo singolo estratto non a caso: "e se ti stacchi attento alle mie labbra, attento a staccarti, attento alla mia faccia" si chiude con i brividi di "Alice capisce": "ha imparato che la morte è un qualcosa di importante, come in un quadro francese in cui manca qualcuno" il brano più poetico e intenso dell'intero lavoro. Un ottimo inizio insomma per i Gomma, con tanta curiosità nel vederli dal vivo, eccovi le date:

20 gennaio Bologna, Covo
21 gennaio Santa Maria a Vico (CE), SMAV – Release Party
11 febbraio Fusignano, Arci Brainstorm
16 febbraio Monopoli, Dirockato Winter
17 febbraio Trani, Hastarci
18 febbraio Benevento, Morgana
25 febbraio Montelupo Fiorentino, Ottobit Art Lab
03 marzo Pescara, Scumm
04 marzo San Salvo (CH), Beat Café
17 marzo Abano Terme (PD), Laboratorio I’M
24 marzo Cavriago (RE), Circolo Kessel
25 marzo Prato, Capanno 17
23 aprile Genova, Supernova Festival

Commenti