Ostile Records, oggi esce "J&P"


OSTILE RECORDS

OGGI ESCE

J&P

Il nuovo singolo con alle voci Paolo Agosta, Alain Pagani e Aislinn Bowers


Da oggi, venerdì 15 dicembre, è disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming il brano “J&P”, nuovo estratto dal progetto “Astor en clave Ostile” (Ostile Records/Belive Digital), che rivisita la grande musica di Astor Piazzolla attraverso la reinterpretazione di artisti del panorama pop e rock italiano. La canzone, che ricalca la magnifica “Jeanne y Paulle” del Maestro argentino, è stata scritta, arrangiata e interpretata da Paolo Agosta e Alain Pagani diversi anni fa e oggi si completa con la voce della giovane cantante Aislinn Bowers.

Qui il video: 


"La canzone è nata per caso - racconta Alain Pagani, titolare di Ostile Records e A. Pagani e produttore - Vent’anni fa Paolo ed io abbiamo avuto quest’idea, una sera in studio di registrazione, prima come brano strumentale, con la sua ritmica morbida e la melodia soave. Poi, negli anni, è divenuta lo splendido brano che è ora e che trova in Aislinn la sua interprete ideale".

"J&P” parla di sensazioni, di emozioni, una voce fuori campo che fa domande esistenziali al soggetto femminile del testo che riguardano la propria interiorità e il tempo che scorre ripetitivamente", continua Paolo Agosta, produttore e musicista: "Il sapore noir del piano, il bandoneon di Astor, il ritmo latino che poggia su groove tribali ed elettronici, le chitarre classiche, gli hammond, le percussioni e le tre voci, disegnano un quadro ricco di colori caldi, intensi e accesi". 

Il brano è stato prodotto tra il Bunker Home Studio di Milano e lo studio Nastronave di Como e fa parte del progetto “Astor en clave ostile”, lavoro che testimonia la fusione tra il mondo di Ostile Records, che negli anni ha prodotto tra gli altri L’Aura, Mistonocivo, Blastema e Casablanca, e quello di A. Pagani Edizioni Musicali & Discografiche, il publisher/label che sin dagli anni 70 ha realizzato alcuni dei più grandi successi di Astor Piazzolla, oggi di fama mondiale. Un momento artistico in cui passato e presente si fondono, attraverso gli interpreti più “impensabili”: L’Aura, Paolo Agosta, Matteo Casadei dei Blastema, Max Zanotti dei Casablanca, Tullio De Piscopo, Peter Soave, i Mistonocivo, il quartetto Espace Tempes (già vincitore del prestigioso Piazzolla Music Award), Alain Pagani e Aislinn Bowers, tutti impegnati a tradurre nella propria chiave la musica di Astor Piazzolla.

  

Commenti